La playlist per sopravvivere agli I-Days 2017. Ci vediamo lì

L'Autodromo di Monza è pronto ad accoglierci per quattro intense giornate di musica internazionale. Sul palco (e dentro questa playlist) le canzoni di Radiohead, Greenday, Linkin Park, Blink-182, Sum 41, Bastille e Justin Bieber che ci accompagneranno dal 15 al 18 giugno
Thom Yorke e Johnny Greenwood durante il concerto dei Radiohead alla O2 Arena di Londra, foto di Jim Dyson/Getty Images

Thom Yorke e Johnny Greenwood durante il concerto dei Radiohead alla O2 Arena di Londra, foto di Jim Dyson/Getty Images


La quattro giorni monzese porta sì artisti internazionali del calibro di Greenday, Linkin Park, Blink-182, Radiohead, Sum 41, Bastille e Justin Bieber, ma offre anche un palco a tutti quegli emergenti che (ancora) non ce l’hanno. L’obiettivo è quello di valorizzare l’attrattività del Parco e di tutta la Brianza, senza però scordare di avere un occhio (e un orecchio) di riguardo per i giovani artisti e soprattutto per i talenti nostrani come Tre Allegri Ragazzi Morti, Shandon, Ex-Otago e Sick Tamburo, che si esibiranno tra i big e gli emergenti.

Dunque per preparaci alle intense giornate di musica in programma all’Autodromo di Monza abbiamo preparato una selezione dei pezzi più importanti degli artisti che calcheranno il palco brianzolo, non nuovo a eventi di respiro internazionale come la precedente edizione di I-Days, proseguita poi con il Liga Rock Park e l’arrivo del nostro “Papa pop” poi. 

Quest’anno la sinergia creata negli anni con Indipendente Eventi/Concerti e Live Nation, che dal 1999 con l’allora Indipendent Days ha portato in Italia artisti del calibro di Joe Strummer, Sonic Youth, Nine Inch Nails, Tool, Queens of the Stone Age e Arctic Monkeys, mette sul piatto una nuova sfida. L’Autodromo di Monza sta per aprire i cancelli per quattro nuove giornate di musica internazionale e non.

Per maggiori dettagli su servizi navetta, parcheggi, mostre, alloggi e abbonamenti basta andare sul sito ufficiale di I-Days o consultare la nostra breve guida agli I-Days 2017. L’invito degli organizzatori, anche a causa dei recenti fatti di Manchester, è quello di arrivare entro le ore 16 per agevolare le maggiorate attività di sicurezza e di controllo. Aspettatevi dunque più steward e metal detector oltre alle potenziate aree per la ristorazione. 

La succosissima e particolarmente diversificata line-up di I-Days 2017 presentata insieme agli hashtag giornalieri per seguire la manifestazione anche sui principali social network:

#I-days1 – Giovedì 15 giugno
Green Day, Rancid, Tre Allegri Ragazzi Morti, Shandon

#I-days2 – Venerdì 16 giugno
Radiohead, James Blake, Michael Kiwanuka, Ex-Otago

#I-days3 – Sabato 17 giugno
Linkin Park, Blink-182, Sum 41, Nothing But Thieves, Sick Tamburo

#I-days4 – Domenica 18 giugno
Justin Bieber, Martin Garrix, Bastille, Alma, Mamacita