La playlist dei Mogwai

Stuart Braithwaite ha deliziato il pubblico milanese con alcuni dei brani che gli piacciono di più. Dai Joy Division a Mobb Deep, passando per i Can e i Neu!, ecco cosa ascolta
playlist mogwai

La serata Chez di Santeria Social Club è tornata davvero in grande stile. L’ospite d’eccezione era Stuart Braithwaite dei Mogwai, un artista straordinario che ha permesso al pubblico milanese di spiare nella sua collezione di dischi. Cosa ascolta a casa, in auto o mentre viaggia?

I Mogwai, nel frattempo, sono impegnati nella preparazione del lancio di Every Country’s Sun, il loro prossimo album in uscita il 1 settembre. Il pubblico del Primavera Sound di quest’anno ha avuto la fortuna di vederselo suonato per intero (e a sorpresa) durante uno dei set più apprezzati di tutto il festival. Il primo singolo, Coolverine, è stato pubblicato insieme ad un video molto particolare, un trionfo distopico al rallentatore (lo trovate qui). Aspettare il nuovo album non sarà facile, ma nel frattempo ascoltiamoci i dischi di Brathwaite. Ce n’è davvero per tutti i gusti.

“Wasted” Black Flag (da Who’s Got the 10½?)

“Wunderbar” di Riechmann (da Wunderbar)

“Quiet Storm” di Mobb Deep (da Murda Muzik)

“Dead Souls” Joy Division (da Still)

“Mushroom” CAN (da Tago Mago)

“Fun House” The Stooges (da Fun House)

“Grasshopper” Ride (da Grasshopper)

“Exploding In Your Mind” Sun Dial (da Other Way Out)

“Sadness Hides The Sun” di Anika (da Anika)

“The Highest Flood” di Forest Swords (da Compassion)

“I Remember” Suicide (da Suicide)