Una raccolta per celebrare il mito di Luigi Tenco

A cinquant'anni dalla sua tragica scomparsa esce oggi un cofanetto per raccontare la leggenda del "cantautore triste"; fra i trentasei gioielli scelti anche due brani inediti

Esce oggi, venerdì 3 febbraio, Lontano, Lontano nel tempo, una raccolta per celebrare la leggenda di uno degli artisti più grandi e rivoluzionari della musica italiana di sempre, l’indimenticato Luigi Tenco.

Trentasei canzoni che hanno influenzato generazioni di artisti, raccolte in 3 dischi come fossero l’eredità che il “cantautore triste” continua a tramandare a cinquant’anni dalla sua tragica scomparsa a Sanremo.

Tra i gioielli contenuti nel cofanetto anche Ciao amore ciao, Lontano, lontano, Se stasera sono qui oltre che una esclusiva versione piano e voce di Vedrai Vedrai. Inoltre, per la prima volta in Italia, due canzoni registrate da Tenco in versione spagnola, ritrovate negli archivi BMG/Sony, e tratte da un 45 giri pubblicato in Spagna nel 1966: Lejano, Lejano (Lontano, Lontano) e Un dia y otro dia (Un giorno dopo l’altro).

Ecco la tracklist di Lontano, Lontano nel tempo:

Disco 1:
Lontano, lontano
Mi sono innamorato di te
Ciao amore, ciao
Io sono uno
Tra tanta gente
E ci diranno
Una vita inutile
Vorrei sapere perché
Amore, amore mio
Io vorrei essere là
Il mio regno
Lejano, lejano

Disco 2:
Vedrai, vedrai
Angela
Un giorno dopo l’altro
Come tanti altri
Quando
Cara maestra
Mi chiesi solo amore
Quello che conta
Averti tra le braccia
Mai
La mia geisha
Un giorno dopo l’altro

Disco 3:
Se stasera sono qui
Isy
La ballata dell’eroe
Come mi vedono gli altri
Ognuno è libero
Se sapessi come fai
I miei giorni perduti
Uno di questi giorni ti sposerò
La mia valle
Amore
Ti ricorderai
Ognuno è libero

Altre notizie su: