Una preghiera contro Marilyn Manson

Una protesta contro l'arrivo in città del tour del Reverendo, tra rosari e petizioni online

Una petizione con tanto di veglie, rosari e preghiere organizzati per protestare contro l’arrivo del tour di Marilyn Manson a Villafranca di Verona e per proteggere “la città e i suoi abitanti” dall’arrivo del Reverendo e della sua musica tentatrice.

È quanto sta succedendo fra i fedeli della comunità del veronese, tanto turbati dal concerto che il prossimo 26 luglio avvolgerà nelle tenebre infernali il Castello Scaligero da organizzare in contemporanea una veglia per pregare contro le forze del male. Ma non solo, perchè dal primo del mese, ogni venerdì, saranno organizzati rosari per proteggere i cittadini dalla musica dell’Antichrist Superstar.

Come se non bastasse, sono circa 2.500 i firmatari di una petizione online denominata Manson: io non ci sto, nata per richiamare l’attenzione dei politici locali sul pericolo di artista – “figura, spesso ingannevolmente ben presentata dai mass media” – che, durante i suoi concerti, “è arrivato a bruciare -più volte – la Bibbia», segno “di una grandissima bassezza morale”.