Opus 3000, ascolta in anteprima l’album ‘Benevolence’

Un progetto in cui si incrociano la delicatezza della musica classica con le atmosfere distopiche dei sintetizzatori

S’intitola Benevolence il primo album frutto del progetto Opus 3000, nato dalla collaborazione tra Gloria Campaner, del produttore e percussionista Francesco Leali e del violoncellista e bassista Alessandro Branca.

Un album che è un “esperimento di imperfezione e di introspezione”, dove il pianoforte e il violoncello s’intrecciano fino a dirompere nelle aspre sonorità elettroniche dei sintetizzatori. Otto tracce in bilico che raccontano attraverso il suono di un mondo onirico e distopico, riassunto nel video del singolo omonimo realizzato da Vittorio Bonaffini alle pendici dell’Etna.

Benevolence, così come il progetto OPUS 3000, nasce infatti dall’idea di Elita di esaltare la contaminazione di linguaggi musicali tra loro diversi, precisamente quello classico con quello elettronico, unendo insieme tre artisti che hanno sempre dimostrato nel loro lavoro e nel loro percorso esperienziale la passione per musica classica accostata alla tecnologia attraverso un’attitudine di produzione ed interpretazione moderna.