Norah Jones e la protesta sociale nel video di ‘Flipside’

Dalle lotte per i diritti civili negli anni '60 al movimento Black Lives Matter nel nuovo clip estratto da 'Day Breaks'

Norah Jones sottolinea l’importanza della protesta civile con il nuovo video realizzato per l’ultimo singolo Flipside. La clip, realizzata dal regista Sam Kuhn, riprende il viso della cantante mentre, in mezzo a uno scenario psichedelico, osserva scene tratte dalle proteste più famose che hanno scosso gli Stati Uniti, dagli anni ’60 a oggi.

Flipside è l’ultimo estratto dal sesto lavoro in studio di Norah Jones, intitolato Day Breaks e uscito nel 2016. In una recente intervista, la cantante ha confidato come la canzone sia stata ispirata da Compared To Wath, hit del 1969 scritta da Les McCann, sia per quanto riguarda il sound (ricco di organi Hammond) sia per la forte presenza di tematiche sociali.

«Il brano è un riflesso della crisi dei migranti in Europa, del problema delle armi nel nostro paese, degli attacchi terroristici, della tensione tra la polizia e la comunità afro-americana», aveva aggiunto la Jones.