Nick Carter dei Backstreet Boys è stato accusato di stupro

Melissa Schuman delle Dream ha detto che Carter l'ha aggredita quando aveva solo 18 anni

“Sto per confessarvi qualcosa che mi è successa quando avevo 18 anni e che ho sempre nascosto come se non fosse mai successo nulla”, scrive Melissa Schuman sul suo blog. È così che si apre un lungo post con il quale accusa Nick Carter dei Backstreet Boys di averla stuprata quando aveva 18 anni.

“Eravamo nello stesso cast di un film per la tv, all’epoca facevo parte delle Dream. Mi è sembrato un tipo gentile e carismatico, quindi ho accettato di raggiungere lui e i suoi amici in un appartamento a Santa Monica”, scrive Schuman. “Ho chiesto alla mia coinquilina di accompagnarmi, e ci siamo ritrovate in una casa praticamente vuota: niente mobili in sala da pranzo, niente elettrodomestici; solo una tv e una console per videogiochi. Dopo aver bevuto un po’ e giocato alla console con il suo amico, mi ha chiesto di andare nel suo studio per ascoltare la nuova musica su cui stava lavorando. Ho accettato, e mentre sentivamo i nuovi brani ci siamo baciati. Sapeva benissimo che ero vergine e molto cattolica. Lo sapevano tutti”.

Melissa Schuman

Nei paragrafi successivi Schuman racconta di essere stata stuprata: “Gli ho detto che non volevo fare sesso, gliel’ho ripetuto più volte. Ma mi ha buttata sul letto e presa con la forza”. Il suo agente le ha consigliato di non denunciarlo, perché Carter aveva gli avvocati migliori del paese. “Ora, però, mi sento obbligata a farmi avanti, con la speranza che il mio gesto possa incoraggiare altre vittime a raccontare la loro storia”.

Leggi anche: