La playlist psichedelica di Andrea Laszlo De Simone

Il cantautore fresco d'esordio salirà stasera sul palco del Rome Psych Fest, lo abbiamo contattato per farci consigliare le canzoni giuste per prepararci all'evento

Andrea Laszlo De Simone, foto Facebook

Questa sera inizia il Rome Psych Fest, il festival dedicato alle nuove tendenze della psichedelia italiana e internazionale che trasformerà la capitale in un museo di sperimentazioni visive, viaggioni interstellari e musica senza tempo. Oltre ai grandi nomi come Liars, Lali Puna e Moon Duo, sul palco del MONK salirà anche Andrea Laszlo De Simone, per la prima volta dal vivo a Roma.

Ve ne abbiamo già parlato come uno dei possibili eredi di Lucio Battisti, che è una delle forze ispiratrici del suo album d’esordio, un disco che riesce a essere sia vintage che attuale e che ci ha convinto subito. Insomma non potevamo non chiedere ad Andrea qualche consiglio musicale per prepararci alla serata: da Franco Battiato ai King Crimson, la musica perfetta per entrare subito nell’atmosfera giusta.

“no u turn” di Franco Battiato

«Dubito che ci sia bisogno di spiegare perché abbiamo scelto questo brano. È pura psichedelia».

“Tomorrow Never Knows” The Beatles

«Il repertorio dei beatles è vastissimo in questo senso, ma Tomorrow Never Knows è unica nel suo genere»

“Kid A” Radiohead

«Questo brano (e il disco in generale) ha seriamente alzato gli standard della musica contemporanea»

“In The Court of the Crimson King” King Crimson

«Il primo disco dei King Crimson, un passo decisivo tra il progressive e la psichedelia. Loro sono molto più che un gruppo, sono un’ attitudine»

Leggi anche: