La Pausini scazza con Salzano, l’eminenza grigia del Festival?

Sanremo sta per iniziare ma già sembra siano partite le prime liti, con la superospite di stasera che potrebbe non aver apprezzato le troppe attenzioni riservate a Fiorello.

logo Michele Monina

Il Festival di Sanremo è un po’ una rappresentazione zuccherosa di Matrix, il film con Keanu Reeves, non quello con Porro. Ci sono più piani di lettura, più realtà che si intrecciano. Pensi di esse di fronte a qualcosa, invece è qualcos’altro. Lo capisci dopo. O forse non lo capisci affatto.

Per dire, stasera comincia davvero la gara, e soprattutto comincia davvero il programma tv. Ma qui da almeno tre giorni la macchina si è mossa davvero. E chi, come l’autore di questo articolo, ci si trova in mezzo, vivere in una doppia realtà: quella sotto gli occhi di tutti, quella che gira tra addetti ai lavori. Quest’ultima, a sua volta, è frammentata in tanti sottogruppi, dalle voci che poi troveranno conferma a quelle inventate di sana pianta, dalle ipotesi complottiste ai conflitti di interessi palesi così palesi da risultare troppo palesi per essere veri. E poi ci sono le leggende metropolitane, materia prima per chi vive nel mondo dello spettacolo, quelle che ti fanno dire, a volte, se una cosa gira tanto un fondo di verità ci deve essere.

Per dire, stasera parte il Festival e tra i superospiti è previsto l’arrivo di Laura Pausini, in promozione col suo singolo, che uscendo questo articolo in fascia protetta non citeremo per non urtare la sensibilità del Moige, e per cercare di vendere i biglietti del suo doppio concerto al Circo Massimo. È roba nota, dietro alla macchina del Festival c’è Ferdinando Salzano di Friends & Partners, l’agenzia che vede nella sua scuderia mezza scena italiana a partire da Claudio Baglioni e che ha piazzato diversi artisti n gara e si è presa praticamente tutti i superospiti, da Laurona a Biagio, dalla Nannini a Morandi, dal Volo a stocazzo. In molti cominciano a accorgersene, anche se è talmente lapalissiano da sembrare una non notizia.

Bene, sembra che la Pausini e Salzano siano in rotta, di questo si parla in queste ore a Sanremo. O meglio, parlano a Sanremo gli uomini liberi. Perché Laura non avrebbe gradito, donna modesta, le troppe attenzioni riservate dai media all’altro superospite della serata, Fiorello. Prima si è parlato di una laringite che avrebbe messo in forse la sua partecipazione, poi proprio di una rottura. Una diva è una diva, quando ce ne sono due una diva è di troppo. Insomma, sarebbero volate parole grosse.

Tutte voci, sia chiaro. Ma voci belle da immaginare. Anche perché una lite tra la Tony Dallara di Solarolo e l’uomo più imperturbabile dello show business meriterebbe una prima serata. Voci, ma molto attendibili. Essendo Salzano l’uomo che ha fatto il miracolo di riempire due San Siro per lei, ovviamente, questa rottura si sanerà, ma per ora volano coltelli.

Così è. O così ci piace pensare. Stasera si comincia davvero.
Speriamo che non si tratti solo di voce, almeno questa ce la risparmiamo.