Rolling Stone Italia

Jay-Z, l’infedeltà e la musica come terapia

Il rapper ha parlato dei suoi problemi con Beyoncé: «Abbiamo usato la nostra arte per superare i nostri problemi»

Jay-Z ha parlato del suo matrimonio con Beyoncé, della sua infedeltà e di come ha superato la crisi attraverso la musica. Intervistato dal giornalista del New York Times Dean Baquet, il rapper ha spiegato che l’infedeltà ha influenzato sia il suo album che quello di Beyoncé: «Usavamo la nostra arte come una terapia, abbiamo iniziato a fare musica insieme».

«Lei era molto più avanti di me», ha detto il rapper. «Quindi ha deciso di pubblicare Lemonade da sola, e non il disco a cui stavamo lavorando insieme». La collaborazione, però, ha contribuito ai lavori per 4:44, e Jay-Z ha detto che c’è ancora molto materiale che non hanno pubblicato.

«Sono molto orgoglioso della musica che ha scritto, e lei pensa lo stesso della mia. Nonostante tutto abbiamo un grande rispetto ognuno del lavoro dell’altro. È fantastica. La maggior parte delle coppie esplode, il 50% dei matrimoni finisce in divorzio, e secondo me la ragione è che non ci si parla, non ci si guarda negli occhi. La cosa più difficile è vedere il dolore che hai causato stampato sul viso dell’altro».

Nell’intervista, inoltre, Jay-Z ha parlato anche dei suoi problemi con Kanye West. Ha ammesso che i due hanno passato un brutto periodo: «Io sono sempre stato come un fratello maggiore. E tutti i fratelli competono, certo, ma noi rispettiamo profondamente il nostro lavoro», ha detto. «La questione è semplice: tutti e due vogliamo essere al primo posto, capisci? Poi ci sono un sacco di cose in gioco, ma saremo sempre fratelli».

Leggi anche: