Internet ha una teoria assurda su Beyoncé e gli Illuminati

E se la moglie di Jay-Z fosse a capo di una società segreta antichissima?

Beyoncé è tante cose diverse – musa, icona, trendsetter, Sasha Fierce –, ma c’è un’etichetta che pochi osano appiccicarle addosso: leader degli Illuminati. La regina del pop è stata accostata alla società segreta per anni, e i cospiratori più coraggiosi sono convinti che lei e il marito Jay-Z siano a capo dell’organizzazione secolare. Ma da dove vengono fuori tutte queste teorie? Chi sono questi Illuminati? E, soprattutto, a noi che ci frega? Sono domande che meritano una risposta approfondita.

L’affiliazione di Beyoncé sarebbe nata dal matrimonio con Jay-Z, a sua volta collegato alla società dall’inizio degli anni ’90, quando ha collezionato un trionfo dopo l’altro con Reasonable Doubt, Lifetime, Vol.1, Vol.2… Hard Knock Life e Vol.3… Life and Times of S. Carter, scatenando la fantasia del web: qualcuno si è convinto che Jay-Z non fosse un rapper talentuoso ma uno dei membri più importanti degli Illuminati, una società segreta composta dall’élite politica ed economica del mondo.

Poi qualcuno ha notato la somiglianza tra il gesto-simbolo della Roc Nation – un triangolo fatto tenendo le mani in alto – e quello degli Illuminati, e i cospiratori di tutto il mondo hanno cominciato a vedere conferme ovunque, soprattutto quando Beyoncé l’ha proiettato nel mezzo della sua performance al Super Bowl del 2013.

Anche i suoi videoclip sarebbero una conferma della teoria, soprattutto quello di Single Ladies, che conterrebbe un messaggio segreto comprensibile solo guardando il video al contrario: Beyoncé sarebbe l’erede di Aaliyah, legittima regina dell’industria musicale.

Ma non pensate che Beyoncé e Jay-Z siano gli unici musicisti associati agli Illuminati. Anzi, sono in buona compagnia: Whitney Houston, Justin Bieber, Bono, Eminem, Nicki Minah, Lil Wayne e Dr. Dre sono solo alcuni degli artisti coinvolti nei giochi di potere del Nuovo Ordine Mondiale.

Nessuna delle teorie è stata confermata, ma Beyoncé ne ha parlato nel testo di Formation – “Y’all haters corny with that Illuminati mess” -, cercando di mettere a tacere queste voci assurde. Per i cospiratori più determinati, però, il pezzo è solo l’ennesimo tentativo di insabbiare la verità. Confessa, Beyoncé.

Altre notizie su: