Il sound delle feste

Attori, grandi promesse, classici senza tempo e sorprese inaspettate. Cosa mettere nello stereo durante la magica stagione del Natale

Non è più una festa per pochi, il Natale. La ricorrenza, che tradizionalmente era occupata dai soliti noti, specialisti delle canzoni natalizie, quest’anno si arricchisce di un po’ di proposte inedite. E, incredibilmente, non c’è neanche Michael Bublé.

Iniziando dagli inaspettati, o meglio, dal più inaspettato di tutti, troviamo il disco di Christian De Sica, che nel titolo ha un sagace gioco di parole, Merry Christian. Non è la prima volta che De Sica si cimenta con la musica (ha già inciso tre album di inediti, l’ultimo nel 1994) e, ovviamente, non è la prima volta che si cimenta con il Natale, visti i cinepanettoni di cui è re incontrastato. Qui c’è musica per tutti i gusti, tra grandi classici internazionali e non, e anche una cover di Merry Christmas, con testo adattato in italiano.

Un’altra piccola grande sorpresa è Giuliano Palma: dopo un cambio di etichetta, il “king” si dedica al Natale, con una collezione di grandi classici a cui regala nuova vita, infarcendoli di ritmi in levare, tra ska e rocksteady. Un altro nome italiano che potrebbe avere un futuro (anche) come crooner per le feste è Sergio Sylestre. Il “big boy” di Amici propone il suo Big Christmas, un lavoro fatto con i fiocchi dove la sua voce spazia attraverso pezzi più o meno scontati, riuscendo a far incrociare la tradizione europea con quella gospel americana.

Forse l’unico in Italia che può permetterselo con tanta facilità e, soprattutto, credibilità. Guardando in campo mondiale, uno dei pochi lavori che abbiamo voluto mettere nelle casse della redazione è il disco Everyday Is Christmas di Sia: accompagnata visivamente dall’immancabile Maddie Ziegler (nella foto sopra), è un lavoro di inediti, scritti appositamente da Sia Furler. E ne abbiamo una manciata che possono diventare facilmente dei classici, secondo noi. Uscito un po’ prima del momento più caldo (o più freddo, vedete voi), il nostro preferito è il disco proposto dagli Hanson. Il terzetto di fratelli di Tulsa, che proprio quest’anno ha celebrato 20 anni dall’esordio con Middle of Nowhere, si ributta sul lavoro natalizio con Finally It’s Christmas, anche questo a 20 anni di distanza dal primo Snowed In. Chissà se, crescendo Ike, Taylor e Zac abbiano smesso di credere a Babbo Natale.

“Everyday Is Christmas” di Sia

“Big Christmas” di Sergio Sylvestre

“Merry Christian” di Christian De Sica

“Happy Christmas” di Giuliano Palma

“Finally It’s Christmas” Hanson

Leggi anche: