Il padre di Amy Winehouse: «Incontro spesso lo spirito di mia figlia»

«Mi succedono tante cose strane. Si siede sul bordo del mio letto e mi guarda»

Amy Winehouse, foto Everynight Images / Alamy / IPA


Mitch Winehouse, il padre di Amy, ha rilasciato un’intervista dove racconta le difficoltà che vive ogni giorno nel superare la morte della figlia, scomparsa a luglio del 2011. «Viviamo dei momenti molto difficili, soprattutto il giorno del suo compleanno, il 14 settembre. È dura», ha detto al Sun.

«Dopo tre anni dalla sua morte mi sono convinto che sarebbe tornata, in qualche forma. E così è successo, il suo spirito mi visita continuamente». Mitch Winehouse è convinto che poco dopo la morte la figlia l’abbia visitato in forma di uccello. «Sono successe tante cose strane. Il suo spirito arriva e si siede sul bordo del mio letto. Rimane lì seduta ed è sempre la stessa, con il suo viso splendido. Mi guarda, le dico: “Va tutto bene?”, sono molto nervoso quando la vedo. Ma mi conforta saperla vicina».

Leggi anche: