Gene Simmons risponde alle accuse di molestie

Una donna sostiene che il bassista dei Kiss l'avrebbe costretta a subire «avances indesiderate, ripetute e aggressive»

Una donna ha denunciato Gene Simmons, il bassista dei Kiss, per molestie sessuali. La vittima, che nella causa legale utilizza un nome fittizio per proteggere la sua identità, sostiene che Simmons l’avrebbe costretta a subire «avances indesiderate, ripetute e aggressive», a prescindere dai suoi rifiuti continui e ripetuti.

Secondo la donna tutto sarebbe successo durante un’intervista al Rock & Brews di San Bernadino, un ristorante di cui Simmons è co-proprietario. L’accusa sostiene che Simmons avrebbe risposto a tutte le domande dell’intervista con «metafore sessuali», e che a un certo punto si sarebbe gettato al collo della donna, che ha interrotto la conversazione.

Successivamente i due hanno posato in una foto di gruppo, e il bassista dei Kiss avrebbe nuovamente palpato la ragazza. L’accusa chiede «un risarcimento per il dolore emotivo, per l’umiliazione e l’imbarazzo». Simmons ha respinto tutte le accuse. «Ho intenzione di difendermi da tutto quello che avete letto nei media», ha dichiarato a Ultimate Classick Rock. «E, per la cronaca, non ho assalito questa persona, e non le ho assolutamente fatto niente di male. Sto parlando con i miei avvocati e ho intenzione di reagire a queste accuse. E non vedo l’ora di andare in tribunale, così proverò la mia innocenza».

Nessuno dei rappresentati di Simmons ha risposto alle richieste di commento di Rolling Stone. La causa legale, però, è stata registrata poche settimane dopo che il bassista è stato espulso da Fox News per «commenti inappropriati e sessisti» fatti durante una visita degli uffici del network.

In quell’occasione Simmons ha detto che è «apparso numerose volte in vari programmi di Fox News, e rispetto moltissimo gli uomini e le donne di talento che lavorano lì. Sono convinto che le notizie trapelate siano esagerate, e se ho inavvertitamente offeso qualcuno durante la mia visita, ne sono davvero dispiaciuto».

Leggi anche: