Eminem ha parlato del suo odio per Trump (e di Grindr)

Il rapper ha rilasciato un'intervista a Vulture, dove ha spiegato cosa non gli piace del presidente americano

Eminem, foto via Facebook


«Non riesco più a guardare il telegiornale, mi stressa troppo. Donald Trump mi fa ribollire il sangue, e al netto di tutte le battute io voglio solo dire la mia, far passare un messaggio su di lui», così Eminem in un’intervista rilasciata a Vulture a proposito del suo nuovo album Revival.

«Anche io voglio che il mio paese sia grande, il meglio possibile, ma non succederà mai con lui alla Casa Bianca. All’inizio mi incuriosiva, poi ha fatto il discorso sul Messico, ha detto che ci manda stupratori e criminali. Da quel punto in poi sapevo che sarebbe stato un disastro. Non fa altro che metterci uno contro l’altro, e fa una paura fottuta».

Nel corso dell’intervista, poi, Eminem ha parlato della sua vita privata. «È difficile. Sono uscito qualche volta dopo il divorzio, ma non volevo fare niente in pubblico. Uso Tinder, e Grindr… e sono andato in qualche strip club. Che vi posso dire? Sono momenti interessanti».

Leggi anche: