MUSICA / News

Chiarita la causa della morte di Chris Cornell: è suicidio

Il corpo del frontman dei Soundgarden è stato trovato a Detroit la notte del 17 maggio, la causa della morte è stata appena confermata dal medico legale

Chris Cornell, la voce dei Soundgarden e degli Audioslave, è morto nella notte tra il 17 e il 18 maggio. La notizia ha scioccato i familiari e tutto il mondo della musica: la polizia ha ritrovato il corpo nella sua camera d’albergo al MGM Grand Detroit Hotel.

Inizialmente la morte era stata attribuita a un malore improvviso. Con il passare delle ore, però, l’ipotesi suicidio si è fatta sempre più plausibile: il corpo di Cornell sarebbe stato ritrovato nel bagno della camera d’albergo con un cappio attorno al collo. Pochi minuti fa l’Associated Press ha confermato l’ipotesi più tragica: il medico legale intervenuto sul posto ha spiegato che il cantante dei Soundgarden si è tolto la vita impiccandosi.

Altre notizie su: