Black Rebel Motorcycle Club, ascolta il nuovo singolo ‘Little Thing Gone Wild’

Un brano ruvido e potente è il primo estratto ‘Wrong Creatures’, album in arrivo a più di quattro anni di distanza dall'ultimo lavoro in studio

I Black Rebel Motrcycle Club ritornano sulla scena con il loro suono marchio di fabbrica – bassi ruvidi, voci piene di effetti e chitarre stridenti – per il loro nuovo singolo Little Thing Gone Wild, il primo corrosivo estratto da Wrong Creatures, ultimo lavoro in studio della band in uscita prevista per il 12 gennaio 2018 e attesissimo seguito di Specter At The Feast, disco targato 2013

Nel singolo ogni membro della band la fa da protagonista: la batterista Leah Shapiro con pesanti pattern scandisce il ritmo su cui svetta la chitarra di Peter Heyes, mentre il basso di Robert Levon Been crea un tappeto oscuro e ossessivo. La traccia, come d’altronde tutto Wrong Creatures, è stata prodotta dal veterano del mixer Nick Launay, in passato già al al lavoro con Yeah Yeahs, Arcade Fire e Nick Cave & The Bad Seeds.

I BRMC hanno iniziato la scrittura dell’album nel 2015, quando la band interruppe bruscamente il tour a causa della brusca operazione a cui dovette sottoporsi Shapiro. La batterista era infatti affetta da la Malformazione di Chiari, un raro disturbo che restringe il flusso del liquido spinale tra cervello e spina dorsale. Il trio decise quindi di mettersi al lavoro sui nuovi brani, chiudendosi nella loro sala prove privata, chiamata “The Bunker”, a North Hollywood: «È una macchina impazzita, può risucchiarti completamente, siamo stati in tour finché le gomme non sono esplose e il cervello di Leah non ha cominciato ad uscirle dalla testa – ha raccontato il bassista Been – Io ho combattuto con la depressione e anche la testa di Pete ha avuto di problemi».

«Ho cominciato a scrivere molto sulla morte, a discutere con la morte – ha aggiunto Heyes – Anche se suona molto scuro, per me è dark humor». «Siamo davvero un’isola, qualunque cosa accada, quindi di solito è meglio essere vestiti conformemente. Non so che abiti bisogna indossare quando si annega nelle fiamme, ma la pelle di solito va bene per tutto», ha commentato ancora Been.

Ma le sorprese non finiscono qui, dato che i BRMC hanno anche annunciato il tour europeo, in partenza da Dublino il 23 ottobre, con la tappa italiana prevista per il 30 novembre a Milano.

Altre notizie su: