Dargen D’Amico: «I rapper di oggi scrivono per meme»

«Ho pensato di cambiare vita. A volte faccio delle riflessioni, se ha ancora senso questa cosa dei dischi»: abbiamo incontrato il rapper all'inizio del suo tour estivo

Dargen D’Amico si definisce un anziano del rapper, «anche se li porto bene». Da poco è uscito con il suo nuovo disco Variazioni, un mix di rivisitazioni e pezzi nuovi, in chiave piano voce, grazie all’apporto di Isabella Turso e della produzione di Tommaso Colliva.

Con lui abbiamo colto l’occasione per parlare di rap, di nuovi nomi e delle sue considerazioni sul futuro, suo e della musica. «I rapper più anziani rispetto a questi giovani sembrano che scrivano cose altissime, quasi auliche, anche quando fanno un testo usa e getta».

Dargen sarà in giro per l’Italia dal vivo a luglio e agosto:
12/07 Milano – Carroponte
14/07 Collegno (TO) – Flowers Festival
15/07 Roselle (GR) – Filo Sound Festival
16/07 Ostuni (BR) – PianOstuni
18/07 Roma – Ex Dogana
23/07 Verucchio (Rn) – Verucchio Festival
18/08 Alcamo (TP) – Alcart Festival

Altre notizie su: