CULTURA / Libri + Strisce

In arrivo in autunno
la nuova biografia di Patti Smith: “M Train”

Dopo "Just Kids", la Sacerdotessa del rock mette di nuovo nero su bianco i suoi ricordi più cari
Robert Mapplethorpe e Patti Smith si sono conosciuti nel 1967

Robert Mapplethorpe e Patti Smith si sono conosciuti nel 1967


di

Patti Smith è arte allo stato puro, non ci sono dubbi, lo ha dimostrato in più occasioni. La divina Patti torna a prendere in mano la penna, non per scrivere canzoni o poesie, ma per una nuova biografia. Dopo la pubblicazione di Just Kids, uscito nel 2010, arriva cinque anni dopo M Train, seguito “ideale” del suo primo volume. Il libro, come riportato da Dazed Digital, vedrà la luce il prossimo autunno, precisamente il 6 ottobre.

La copertina di "M Train"

La copertina di “M Train”

La copertina di M Train è una fotografia di una giovanissima Patti seduta in un cafè del Greenwich Village di New York, fulcro della nuova biografia della sacerdotessa del Rock, che ha descritto questo scatto come: «la prima e ultima fotografia del mio tavolo d’angolo da Ino…il mio portale per ogni luogo». Il libro è un percorso attraverso i ricordi più cari dell’artista, un viaggio tra vita vissuta e universo onirico, suo fedele compagno di sempre. «M Train è un viaggio che si sviluppa attraverso diciotto stazioni. Parte da un piccolo bistrot di Greenwich Village, dove Patti Smith si recava ogni mattina per gustare una tazza di caffè nero, per riflettere sul mondo presente e passato, appuntando tutto sul suo block notes. Si prosegue poi viaggiando tra le pagine del libro che si susseguono fluide tra sogno e realtà, passato e presente, attraverso scenari di creative aspirazioni e ispirazioni: dalla Casa Azul di Frida Kahlo in Messico all’incontro con un esploratore dell’Artico a Berlino dal bungalow diroccato sul mare che la Smith comprò poco prima dell’uragano Sandy ai sepolcri di Genet, Plath, Rimbaud e Mishima», riporta il comunicato stampa ufficiale della casa editrice Knopf Doubleday. E ancora «Ci sono riflessioni sul mestiere dello scrittore e sulle creazioni artistiche, ma anche tanti ricordi: si parla della sua vita in Michigan con il marito, il chitarrista Fred Smith, la cui morte prematura ha rappresentato una perdita incolmabile». Non solo un libro di semplici memorie ma una raccolta di pensieri e, soprattutto di emozioni. In attesa di poter leggere queste pagine preziose, potremmo vedere la cantante dal vivo nel nostro Paese la prossima estate per sei date del tour di Horses, pubblicato ben quarant’anni fa, nel 1975. I concerti toccheranno Roma, Zafferano Etnea (CT), Verona, Milano, Collegno (TO) e Gardone Riviera (BS).

Altre notizie su: