Arriva in Italia “Piccolo Paese”, il romanzo d’esordio del rapper Gaël Faye

Il romanzo, parzialmente autobiografico, racconta la storia del piccolo Gabriel, anche lui come Faye costretto a scappare in Francia per fuggire dalla tragedia della guerra civile e del genocidio etnico che nel '94 colpì il Ruanda

Mercoledì 8 febbraio alle 18,30, presso la libreria Feltrinelli di Piazza Piemonte a Milano, il direttore di Rolling Stone Italia Giovanni Robertini, con la partecipazione di Dargen D’Amico, presenterà Piccolo Paese, l’acclamatissimo romanzo d’esordio del rapper francese di origine burundiana Gaël Faye.

Edito da Bompiani, Piccolo Paese racconta le vicende del piccolo Gabriel, figlio di madre ruandese e padre francese, e della sua vita da espatriato a Bujumbura, in Burundi nel 1992, tra un’infanzia spezzata dalla separazione dei genitori e l’avanzare della guerra civile e dei conflitti etnici.

Il romanzo, parzialmente autobiografico, ricalca quella che è la storia personale del suo autore, nato in Burundi da madre ruandese e padre francese, scappato in Francia nel 1995 per fuggire dalla tragedia della guerra civile e del genocidio etnico che nel ’94 colpì il Ruanda. Tra un master in economia a Londra e il rap cui si avvicinò fin dai primi giorni del suo arrivo in Francia, come musicista Faye ha pubblicato un album nel 2010 con il gruppo Milk Coffee & Sugar (gruppo rivelazione del Printemps de Bourges), mentre nel 2013 ha pubblicato il suo primo album da solista, Pili Pili sur un Croissant au Beurre.

Tradotto in sedici lingue, nel 2016 Piccolo Paese è stato insignito del prestigioso Prix du roman Fnac e del Prix Goncourt des Lycéens.