Tarantino ha scelto la Sony per il suo nuovo film

Lo studio finanzierà e distribuirà il nono lungometraggio del regista di culto. Le riprese dovrebbero iniziare nell'estate del 2018

Dopo che lo scandalo Weinstein ha lasciato Tarantino senza un produttore, vi stiamo raccontando passo passo tutte le novità sullo sviluppo e la lavorazione del suo ultimo film, provvisoriamente intitolato #9, che, come ha dichiarato lo stesso Quentin: «Non è la storia di Charles Manson ha ma parla del 1969».

L’ultima novità è che la Sony Pictures ha vinto la corsa per finanziare e distribuire il nono lungometraggio del regista di culto, battendo ogni altro studio (ed erano praticamente quasi tutti i grandi) che stava corteggiando Tarantino, come spiega Deadline.

Si tratta di un film corale, con il regista che sarebbe in trattative con Tom Cruise, Brad Pitt e Leonardo Di Caprio per le parti dei due protagonisti maschili. Non è ancora chiaro se nella pellicola saranno presenti tutti e tre gli attori o solo due di loro. Nel cast dovrebbero esserci anche Margot Robbie, nel ruolo di Sharon Tate, e Samuel L. Jackson. Il film sarà prodotto da David Heyman, che ha già lavorato alla saga di Harry Potter, dallo stesso Tarantino e da Shannon McIntosh.

Si parla di un accordo per un budget previsto di 100 milioni di dollari, con le riprese che dovrebbero iniziare, secondo la volontà di Tarantino, nell’estate del 2018, per poi far arrivare la pellicola al cinema l’anno successivo.

Leggi anche: