‘Loro’, tutto quello che sappiamo del film di Sorrentino su Berlusconi

È stata diffusa la prima immagine di Toni Servillo nei panni del Cavaliere
servillo-loro-sorrentino

«Perché un film su Berlusconi? Perché sono italiano e voglio fare film sugli Italiani. Berlusconi è un archetipo dell’italianità e attraverso lui puoi raccontare gli italiani». Così Paolo Sorrentino aveva commentato le voci sulla sua prossima pellicola dal Festival di Cannes, dove era in giuria. E ora, dopo tanti rumors, è arrivata la prima foto ufficiale dal set, che ritrae Toni Servillo nei panni del Cavaliere. I dettagli lasciati trapelare dalla produzione sono pochissimi: abbiamo messo insieme tutto quello che sappiamo di Loro.

Di cosa parlerà

Il film si concentrerà sulla figura di Silvio Berlusconi e sull’ampia corte che negli anni ha ruotato intorno all’ex premier. «Il titolo è bellissimo» ha affermato la produttrice Francesca Cima (Indigo) «Vuol dire che saranno “loro” a raccontare e a essere protagonisti di una storia che conosciamo bene». Qualcuno in proposito ha ricordato l’immagine storica del 1995 che lo ritraeva fare jogging alle Bermuda con gli amici di una vita: Fedele Confalonieri, Adriano Galliani, Carlo Bernasconi, Gianni Letta e Marcello Dell’Utri. Ma Loro sono anche Ruby e le olgettine. E basta aggiungere un apostrofo per evocare “L’oro”.

Chi interpreta chi

Abbiamo già detto di Toni Servillo nei panni di Silvio Berlusconi. Dopo Il Divo, dove interpretava Giulio Andreotti, si tratta del secondo film del regista de La Grande Bellezza in cui il suo attore-feticcio presta il volto a un Presidente del Consiglio. Pare che nel ruolo dell’ex-moglie Veronica Lario ci sarà Elena Sofia Ricci, mentre dovremmo vedere Riccardo Scamarcio in quello dell’imprenditore pugliese Gianpaolo Tarantini, coinvolto nel processo sul giro di presunte escort durante le feste nelle residenze private del Cav. Nel cast c’è anche Ricky Memphis che dovrebbe impersonare Stefano Ricucci.

Le location

La crew di Sorrentino è stata fotografata a fine agosto a Roma, tra il Colosseo, i Fori Imperiali e il Rione Monti, dove, su una terrazza, sarebbe stata girata la scena di un party in stile Grande Bellezza. Il set è stato avvistato anche in Toscana: in una villa privata ad Orbetello e all’Argentario Golf Hotel Resort di Porto Ercole, dove sarebbe stata ricostruita Villa Certosa in Sardegna. Inoltre ha scatenato polemiche la scelta di girare anche a L’Aquila e ad Amatrice.

Loro a Cannes?

La sceneggiatura è stata scritta dallo stesso Sorrentino insieme a Umberto Contarello. La fotografia è affidata al “solito” Luca Bigazzi. Il film è prodotto da Indigo e co-prodotto da Pathé, che ne seguirà anche le vendite internazionali, è stato acquistato da Focus Features e verrà distribuito da Universal Pictures Italy per il mercato italiano. Si parla già di una possibile presenza del film a Cannes 2018.

Cosa ne pensa Silvio Berlusconi

Appena uscita la notizia della pellicola, sembra che l’ex Cavaliere non fosse per nulla dispiaciuto ma, anzi, attendesse con ansia di vedersi attraverso la camera da presa di Sorrentino. Al punto che, come riferiva Il Messaggero a luglio, durante un incontro a Palazzo Grazioli con il cineasta, gli avrebbe addirittura offerto di girare a Villa Certosa e ad Arcore.