Kevin Spacey non sarà più John Paul Getty nel film di Ridley Scott

Le scene di ‘Tutti i soldi del mondo’ nelle quali appariva l’attore accusato di molestie sessuali saranno girate nuovamente con Christopher Plummer al suo posto

Dopo l’annuncio della fine di House of Cards e la revoca dell’Emmy, altre brutte notizie per Kevin Spacey, a seguito dello scandalo sessuale che l’ha travolto: l’attore sarà escluso da Tutti i soldi del mondo, il film di Ridley Scott sul rapimento del giovane Paul Getty III (interpretato da Charlie Plummer).

La decisione è stata presa dalla Scott Free Production, (praticamente da Ridley Scott), in accordo con la Imperative Entertainment, le due compagnie che stanno producendo la pellicola per la Sony Pictures, la quale ha dato pieno sostegno alla linea.

L’attore interpretava il magnate del petrolio Jean Paul Getty e, nonostante avesse trascorso sul set una decina di giorni, il suo era un ruolo di peso per il film. Tutte le scene di Spacey saranno girate nuovamente con Christopher Plummer (che pare fosse stato la prima scelta di Scott, ma inizialmente scartato perché la produzione era alla ricerca di un volto più noto) al suo posto.

L’intenzione di Scott è quella di far uscire il lungometraggio nelle sale americane sempre il 22 dicembre, in modo da poter partecipare alla corsa per la stagione dei premi.