CINEMA + TV / News

“Il mio primo dizionario delle serie tv cult”, un libro indispensabile

È in libreria e fumetteria dal 18 febbraio. Gli autori, Matteo Marino e Claudio Gotti, hanno scelto gli ultimi 25 anni di tv. I disegni sono di Daniel Cuello
Un dettaglio della copertina de “Il mio primo dizionario delle serie tv cult”, in uscita il 18 febbraio

Un dettaglio della copertina de “Il mio primo dizionario delle serie tv cult”, in uscita il 18 febbraio


di
La copertina de “Il mio primo dizionario delle serie tv cult”, in uscita il 18 febbraio

La copertina de “Il mio primo dizionario delle serie tv cult”

 

416 pagine, 33 serie tv, 40 illustrazioni. Ogni capitolo de Il mio primo dizionario delle serie tv cult (BeccoGiallo, 19 euro) è una scheda completa, con protagonisti, curiosità, trame e dettagli. Si va in ordine alfabetico: da 24 a X-Files. Ci sono Boris e Breaking Bad, Daredevil, Mr. Robot e Gomorra. Poi ci sono Friends e, ovviamente, Lost. Matteo Marino e Claudio Gotti, i due autori, non hanno tralasciato niente.

Nel prologo – intitolato “pilot”, cioè pilota – spiegano perché hanno scelto di parlare proprio di queste serie e non di altre. «Abbiamo deciso di eleggere la messa in onda di Twin Peaks a spartiacque ideale nella produzione delle fiction televisive: per noi, e per molti, c’è stato un prima e un dopo Twin Peaks». Quindi c’è un arco temporale preciso e cioè gli ultimi 25 anni.

Le illustrazioni, che portano la firma di Daniel Cuello, sono dei piccoli gioielli in bianco e nero: stilizzati, le facce allungate e i tratti morbidi. La copertina, sempre di Cuello, è la sintesi perfetta della dilagante cultura telefila: un divano, i protagonisti delle serie tv più amate dal grande pubblico (e dagli appassionati) e una televisione accesa.

Perché sia importante questo dizionario è presto detto: celebra, senza mezze misure, la rinascita del piccolo schermo; dà informazioni precise, utili, dimostrando che anche la tv ha bisogno di una catalogazione professionale e comunque appassionata.

X-Files nelle illustrazioni di Daniel Cuello

X-Files nelle illustrazioni di Daniel Cuello

 

Una volta erano i film, oggi sono le serie tv. Questa è la verità. Le citiamo, le amiamo; finiamo per chiuderci in casa nel weekend, lontano da amici e parenti, solo per poterle guardarle. Un dizionario è una guida perfetta non solo per scoprire tutto quello che abbiamo sempre voluto sapere sulle serie tv; ma pure per tenere un punto, un conto, di quello che – semplicemente – va visto.

La BeccoGiallo ci ha fatto il regalo perfetto: un libro – perché è un libro – che non deve mancare sui nostri scaffali.