Golden Globes 2018: le nostre previsioni

Chi vincerà, chi dovrebbe vincere e chi sarà derubato, ecco cosa succederà nella premiazione più assurda del mondo dell'intrattenimento a stelle e strisce
Il cast di Twin Peaks fotografato per EW!

Il cast di Twin Peaks fotografato per EW!


Iniziamo con un avvertimento: è davvero difficile, quasi impossibile, indovinare i vincitori dei Golden Globe. Soprattutto quest’anno, con una rosa di nominati assurda anche per gli standard dell’Hollywood Foreign Press Association. Il modo migliore per farcela è cercare di entrare nella testa dei giurati, e non è compito facile. Quello che abbiamo fatto è trattare i Globes come un concorso di bellezza canino: controlli dietro le orecchie, i fianchi, l’andatura e fai la tua ipotesi migliore. Ecco le nostre, in attesa della cerimonia presentata da Seth Meyers.

Miglior film drammatico

Fionn Whitehead in una scena di ‘Dunkirk’

Chiamami col tuo nome
Dunkirk
The Post
La forma dell’acqua
Tre manifesti fuori da Ebbing, Missouri

Chi vincerà: Questa è una delle categorie più intriganti dell’anno, e la battaglia sembra essere uno scontro a due tra Spielberg (The Post) e Guillermo del Toro (La forma dell’acqua). I Globes tendono a premiare la regia più originale, almeno considerando la vittoria di Revenant a discapito di Spotlight. Ed è per questo che il nostro vincitore è La forma dell’acqua.

Chi dovrebbe vincere: Accolto con grande entusiasmo dalla critica e favorito nella corsa agli Oscar, la storia d’amore di Chiamami col tuo nome non sembra aver convinto i votanti, che non sono nemmeno grandi ammiratori del regista Luca Guadagnino. Ma sia lui che il suo film meritano di meglio.

Il furto: Paul Thomas Anderson e il suo Phantom Thread sono i grandi assenti della categoria, insieme a Mudbound e Scappa – Get Out, nominato come commedia a discapito delle tematiche (molto poco divertenti) affrontate nella pellicola.

Miglior commedia / musical

The Disaster Artist
Scappa – Get Out
The Greatest Showman
I, Tonya
Lady Bird

Chi vincerà: Per questa categoria ci limiteremo a citare una delle regole della competizione. “I drammi con sfumature comiche vanno considerati come drammi”. Come volete voi! Qui la battaglia è tutta fra commedie che non sono davvero commedie: Scappa – Get Out (un film horror), Lady Bird (film di formazione) e I, Tonya (un biopic che è una commedia tanto quanto lo era Quei bravi ragazzi). Nessuno dei registi di questi film ha ricevuto grandi elogi, quindi la nostra previsione è un po’ azzardata. Puntiamo su Lady Bird, che è uscito di recente e ha conquistato un elogio dopo l’altro.

Chi dovrebbe vincere: Scappa – Get Out rappresenta il vero epicentro culturale della categoria, con la sua combinazione di politica razzista, performance straordinarie e il caro vecchio terrore.

Il furto: L’autobiografica storia d’amore e malattia raccontata in The Big Sick ci sembrava perfetta per la categoria… che fine ha fatto?

Miglior Regista

Guillermo del Toro, La forma dell’acqua
Martin McDonagh, Tre manifesti fuori da Ebbing, Missouri
Christopher Nolan, Dunkirk
Ridley Scott, Tutti i soldi del mondo
Steven Spielberg, The Post

Chi vincerà: Tolto Spielberg non ci sono veri favoriti in questa categoria, e questo dovrebbe favorire un certo internazionalismo. La scelta è tra Guillermo del Toro e Nolan, e siamo sicuri che il regista de La forma dell’acqua conquisterà il premio.

Chi dovrebbe vincere: Ridley Scott ha fatto un lavoro disumano per salvare il suo film dallo scandalo che ha travolto Kevin Spacey. Ma la verità è che non serve essere un fan di Christopher Nolan per rispettare la sua grandiosa messa in scena della seconda Guerra Mondiale.

Il furto: Jordan Peele per Scappa – Get Out, Greta Gerwig per Lady Bird, Luca Guadagnino, Paul Thomas Anderson, potremmo fare un’intera categoria solo con chi non è stato nominato.

Miglior attore in un film drammatico

Timothée Chalamet, Chiamami col tuo nome
Daniel Day-Lewis, Phantom Thread
Tom Hanks, The Post
Gary Oldman, Darkest Hour
Denzel Washington, Roman J. Israel Esq.

Chi vincerà: Quest’anno la categoria degli attori è davvero bizzarra. La maggior parte dei nominati ha recitato in film esclusi dalla lista delle migliori pellicole, e ci aspettiamo che il vincitore sarà Gary Oldman, con il suo Winston Churchill.

Chi dovrebbe vincere: Questo è uno di quei casi in cui nella rosa dei migliori attori c’è già il miglior attore del mondo. Daniel Day-Lewis.

Il furto: L’omissione più clamorosa è quella di Armie Hammer (Chiamami col tuo nome), nominato tra i non protagonisti. Perché? Perché ormai il mondo non ha più nessun senso.

Miglior attore in una commedia/musical

Steve Carell, La battaglia dei sessi
Ansel Elgort, Baby Driver
James Franco, The Disaster Artist
Hugh Jackman, The Greatest Showman
Daniel Kaluuya, Scappa – Get Out

Chi vincerà: Suona assurdo, è vero, ma James Franco è il favorito, tutto grazie alla sua interpretazione del folle Tommy Wiseau.

Chi dovrebbe vincere: Daniel Kaluuya è un protagonista di film horror come non se ne vedevano da decenni. È un peccato che la sua performance rimanga senza premi.

Il furto: Chiamateci matti, ma non è assurdo che non ci sia nessun attore che abbia recitato in una vera commedia?

Miglior attrice in un film drammatico

Frances McDormand in 'Three Billboards outside Ebbing, Missouri'

Frances McDormand in ‘Three Billboards outside Ebbing, Missouri’i

Jessica Chastain, Molly’s Game
Sally Hawkins, La forma dell’acqua
Frances McDormand, Tre manifesti fuori da Ebbing, Missouri
Meryl Streep, The Post
Michelle Williams, Tutti i soldi del mondo

Chi vincerà: Questo è un duello tra Sally Hawkins e l’unico vero peso massimo di Tre manifesti fuori da Ebbing, Missouri, Frances McDormand. La nostra scelta ricade sulla Hawkins, la favorita considerando l’assurdo approccio dei Globes.

Chi dovrebbe vincere: Tutte le attrici della categoria hanno un talento enorme; scegliere il più meritevole dipende tutto dai vostri gusti. Nel nostro caso si tratta di Frances McDormand e Michelle Williams.

Il furto: In un mondo dove Deadpool viene nominato, è così sbagliato pensare che Daisy Ridley meriti un po’ di attenzione per la sua interpretazione in Star Wars, gli ultimi Jedi?

Miglior attrice in una commedia/musical

emma stone

Judi Dench, Victoria & Abdul
Helen Mirren, The Leisure Seeker
Margot Robbie, I, Tonya
Saoirse Ronan, Lady Bird
Emma Stone, La battaglia dei sessi

Chi vincerà: Saoirse Ronan. E non diciamo altro.

Chi dovrebbe vincere: Saoirse Ronan. E non diciamo altro. (Non è vero, dai, anche Margot Robbie)

Il furto: Regina Hall, star della (vera) commedia Girls Trip, meritava una nomination, non credete? E poi, se Scappa – Get Out viene considerato parte della categoria, perché non dare una possibilità anche a Gal Gadot?

Miglior attore non protagonista

Willem Dafoe, The Florida Project
Armie Hammer, Chiamami col tuo nome
Richard Jenkins, La forma dell’acqua
Christopher Plummer, Tutti i soldi del mondo
Sam Rockwell, Tre manifesti fuori da Ebbing, Missouri

Chi vincerà: Qui sembra tutto già scritto, qualcuno dirà “ehi, ecco il tuo premio” al tesoro nazionale Willem Dafoe.

Chi dovrebbe vincere: Non è facile individuare un altro possibile vincitore tra i nominati, ma noi punteremmo su Hammer.

Il furto: Bradley Whitford è insuperabile in Scappa – Get Out, e meritava una nomination. Lo stesso vale per Jonathan Banks e Rob Morgan, entrambi in Mudbound.

Miglior attrice non protagonista

Mary J. Blige, Mudbound
Hong Chau,
Allison Janney, I, Tonya
Laurie Metcalf, Lady Bird
Octavia Spencer, La forma dell’acqua

Chi vincerà: Tanto per chiarire ancora una volta che le barriere tra cinema e TV si sono fatte sempre più sottili, le favorite della categoria sono Allison Janney (The West Wing) e Laurie Metcalfe (Roseanne). È una bella lotta, ma per noi vincerà la Janney.

Chi dovrebbe vincere: Abbiamo un debole per i musicisti, ok. Ma è Mary J. Blige, dai!

Il furto: Allison Williams è perfetta in Scappa – Get Out, non ci viene in mente nessun cattivo migliore a parte Ruth Gordon in Rosemary’s Baby.

Miglior serie TV drammatica

Daenerys

The Crown
Game of Thrones
The Handmaid’s Tale
Stranger Things
This Is Us

Chi vincerà: La giuria dei Globes è piena di codardi e superstiziosi. E dopo aver consacrato The Crown, aspettatevi la stessa cosa con The Handmaid’s Tale.

Chi dovrebbe vincere: Come sempre, Game of Thrones.

Il furto: Da dove cominciare? The Americans, Better Call Saul, Halt and Catch Fire e, soprattutto, The Leftovers. Serie incredibili che i Globes non hanno ancora capito.

Miglior serie TV comica / musical

Black-ish
The Marvelous Mrs. Maisel
Master of None
SMILF
Will & Grace

Chi vincerà: Questa è una categoria strana, e le vostre previsioni sono buone quanto le nostre. Black-ish è l’unico show a tornare in campo dopo l’anno scorso, e quindi è la nostra opzione migliore.

Chi dovrebbe vincere: Black-ish, perché è la più ambiziosa del lotto.

Il furto: Girls, The Good Place, Better Things, Broad City, Silicon Valley, Insecure, Veep… Davvero, è più facile elencare i non nominati che il contrario.

Miglior miniserie TV

fotogramma terza stagione di Fargo

Big Little Lies
Fargo
Feud: Bette and Joan
The Sinner
Top of the Lake: China Girl

Chi vincerà: Big Little Lies ha il giusto concentrato di star e favori della critica per vincere la categoria più strana dei Globes.

Chi dovrebbe vincere: Fargo, nessun dubbio. È una serie antologica eccezionale che ci parla della nostra società senza mai fare prediche.

Il furto: Mai nella storia dei Globes due serie sono state così ignorate come Twin Peaks e The Young Pope. L’ultima è una delle migliori serie della storia, e la prima è stata incoronata come “lo show più sconvolgente di sempre” proprio sulle pagine di Rolling Stone USA. La loro assenza sembra una battuta malriuscita.

Miglior attore, TV (Dramma)

Ozark TV Series

Jason Bateman, Ozark
Sterling K. Brown, This Is Us
Freddie Highmore, The Good Doctor
Bob Odenkirk, Better Call Saul
Liev Schreiber, Ray Donovan

Chi vincerà: Se sono arrivati a nominare Freddie Highmore per The Good Doctor, allora vincerà proprio Freddie Highmore per The Good Doctor. Maledetti siluri.

Chi dovrebbe vincere: Questo premio dovrebbe andare direttamente nelle mani di Sterling K. Brown, la sua interpretazione in The People v. O.J. Simpson ci ha conquistato. La giuria, invece, ha deciso di nominare tutti quelli che hanno fatto The Night Manager. Il nostro secondo preferito, comunque, è Bod Odenkirk.

Il furto: Justin Theroux in The Leftovers, Lee Pace in Halt and Catch Fire, James Franco in The Deuce, Kit Harington in Game of Thrones… è stato un anno grandioso per la TV, e la lista potrebbe andare avanti all’infinito.

Miglior attore, TV (Comedy/musical)

dente, promo, canzoni a meta, milano, ritratti

Anthony Anderson, Black-ish
Aziz Ansari, Master of None
Kevin Bacon, I Love Dick
William H. Macy, Shameless
Eric McCormack, Will & Grace

Chi vincerà: In quanto unico rappresentante di Will & Grace, Eric McCormack è il favorito.

Chi dovrebbe vincere: Non ci sarebbe nessun Master of None senza Aziz Ansari. Punto.

Il furto: Ted Danson (The Good Place) è il galantuomo brizzolato dei nostri cuori.

Miglior attore, miniserie

Robert De Niro, The Wizard of Lies
Jude Law, The Young Pope
Kyle MacLachlan, Twin Peaks
Ewan McGregor, Fargo
Geoffrey Rush, Genius

Chi vincerà: Kyle MacLachlan non è sopravvissuto ai tormenti della Loggia Nera per niente. La sua tripla performance in Twin Peaks merita un premio.

Chi dovrebbe vincere: Forse solo Twin Peaks può battere il puro fascino di Jude Law e del suo Young Pope.

Il furto: I Globes amano The Crown. Allora perché non premiano il povero Matt Smith?

Miglior attrice, TV (Dramma)

Caitriona Balfe, Outlander
Claire Foy, The Crown
Maggie Gyllenhaal, The Deuce
Katherine Langford, Tredici
Elisabeth Moss, The Handmaid’s Tale

Chi vincerà: I Globes amano quando c’è una patina di protesta sociale. In questo caso, Elisabeth Moss è una scelta irresistibile.

Chi dovrebbe vincere: In breve, The Deuce sarebbe stato un semplice lavoro di fantasia – Vinyl incontra Real Sex – se non fosse stato per Maggie Gyllenhaal.

Il furto: L’assenza di Carrie Coon in The Leftovers è una follia. Kerry Bishé e Mackenzie Davis hanno fatto cose nell’ultima stagione di Halt and Cath Fire che sono impossibili da dimenticare, mentre il lavoro di Emilia Clarke in Game of Thrones l’ha resa una leggenda per la pop culture.

Miglior attrice, TV (Musical/Comedy)

Pamela Adlon, Better Things
Alison Brie, GLOW
Rachel Brosnahan, The Marvelous Mrs. Maisel
Issa Rae, Insecure
Frankie Shaw, SMILF

Chi vincerà: Ultima entrata nella categoria, l’appassionante performance di Rachel Brosnahan come una meravigliosa Mrs. Maisel sarà protagonista.

Chi dovrebbe vincere: Per puro gusto visivo, diciamo Issa Rae.

Il furto: Lena Dunham potrebbe essere il tipico capro espiatorio di Internet, ma il suo ruolo come regina di Girls è irreprensibile.

Miglior attrice, TV (Mini serie o Film)

Jessica Biel, The Sinner
Nicole Kidman, Big Little Lies
Jessica Lange, Feud: Bette and Joan
Susan Sarandon, Feud: Bette and Joan
Reese Witherspoon, Big Little Lies

Chi vincerà: Nicole Kidman, superstar.

Chi dovrebbe vincere: Nicole Kidman, superstar.

Il furto: Carrie Coon e Mary Elizabeth Winstead in Fargo, Diane Keaton in The Young Pope, Laura Dern in Twin Peaks – onestamente, sarebbe un po’ imbarazzante spiegare i motivi.

Miglior attore non protagonista, TV

David Harbour, Stranger Things
Alfred Molina, Feud: Bette and Joan
Christian Slater, Mr. Robot
Alexander Skarsgard, Big Little Lies
David Thewlis, Fargo

Chi vincerà: Il fascino internazionale favorirà la divinità scandiva Skarsgard.

Chi dovrebbe vincere: David Thewlis è arrivato all’apice della sua lunga carriera interpretando V.M. Varga in Fargo, un cattivo molto contemporaneo.

Il furto: Dove sono, di grazia, il Reverendo Matt (Christopher Eccleston) di The Leftovers, Big Ed Hurley (Everett McGill) di Twin Peaks e il Monsignor Gutierrez (Javier Camara) di The Young Pope?

Miglior attrice non protagonista, TV

Laura Dern, Big Little Lies
Ann Dowd, The Handmaid’s Tale
Chrissy Metz, This Is Us
Michelle Pfeiffer, The Wizard of Lies
Shailene Woodley, Big Little Lies

Chi vincerà: Questo finirà a Laura Dern come premio per il suo meraviglioso anno, dalla Loggia Nera a una galassia molto molto lontana.

Chi dovrebbe vincere: Dern. Si merita di vincere qualcosa.

Il furto: Alexis Bledel ha dato tutto in The Handmaid’s Tale – e così hanno fatto Sherilyn Fenn, Sheryl Lee e Grace Zabriskie on Twin Peaks. E nessuno del nucleo di Game of Thrones è riuscito a entrare nella cinquina, nonostante fossero le vere protagoniste della stagione. L’inverno non arriva abbastanza in fretta.