Festa del Cinema di Roma, arrivano Christoph Waltz e Michael Nyman

Nella selezione ufficiale, oltre a molti titoli attesi, anche un documentario su Bob Dylan
christoph_waltz

39 film in selezione ufficiale, di cui 14 in anteprima mondiale, 12 Incontri Ravvicinati con attori, registi, scrittori, musicisti, star dello sport e tanti eventi speciali. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla Festa del Cinema di Roma, che si terrà all’Auditorium Parco della Musica dal 26 ottobre al 5 novembre.

I film della selezione ufficiale

Come già annunciato il film d’apertura è Hostiles di Scott Cooper con Christian Bale: ad accompagnare la pellicola sul red carpet romano arriverà l’attrice Rosamund Pike (quella, bravissima, di Gone Girl). Poi ci sarà una schiera di titoli molto attesi: da Borg McEnroe, sulla rivalità tra le due leggende del tennis, a Detroit del premio Oscar Kathryn Bigelow, sugli scontri razziali, dalla nuova graffiante commedia di Steven Soderbergh, titolo Logan Lucky, a Last Flag Flying, la pellicola di Richard Linklater sui veterani del Vietnam, passando per Mudbound e Cuernavaca.

L’unico film italiano in selezione è Una questione privata dei fratelli Taviani, tratto dal romanzo di Beppe Fenoglio e con Luca Marinelli, Lorenzo Richelmy e Valentina Bellé. Ferrari: Race to Immortality invece è una produzione inglese che racconta la scuderia nel Campionato del Mondo di Formula Uno negli anni ’50. Ricca la delegazione francese: Mon garçon con Melanie Laurent e Guillaume Canet, C’est la vie – Prendila come viene, la nuova commedia dei registi di Quasi amici Erik Toledano e Olivier Nakache e Tout nous sépare, dove Catherine Deneuve e Diane Kruger interpretano madre e figlia. Nella selezione ci sono anche due documentari musicali: Trouble No More composto da filmati girati durante gli show della seconda parte del tour di Bob Dylan del ’79-’80 e Maria by Callas, in her own world.

Incontri ravvicinati

La novità di oggi è che saranno protagonisti di un incontro con il pubblico Christoph Waltz, il compositore inglese Michael Nyman e l’ex cestista ed allenatore Phil Jackson. Sul fronte italiano arrivano invece Rosario Fiorello e Gigi Proietti.

Tra i nomi già annunciati e (super attesi) ci sono David Lynch (che riceverà il premio alla carriera dalle mani di Paolo Sorrentino il 4 novembre), l’enfant prodige del cinema Xavier Dolan (27 ottobre) e Jake Gyllenhaal che presenterà il suo Stronger (28 ottobre). Tra i volti già diffusi comparivano anche Sir Ian McKellen con il doc realizzato su di lui, lo scrittore di culto Chuck Palahniuk, Vanessa Redgrave con il suo debutto alla regia dal titolo Sea Sorrow e Nanni Moretti con un inedito di 10 minuti.

Eventi speciali e restauri

Il film di chiusura è The Place di Paolo Genovese che, dopo il successo di Perfetti sconosciuti, sceglie ancora un grande cast italiano (da Valerio Mastandrea a Marco Giallini) per raccontare la storia di un uomo che è pronto ad esaudire i desideri di otto personaggi, in cambio di qualcosa ovviamente. NYsfetaru – Symphony of a century invece è un evento tra cinema e musica, con accompagnamento dal vivo: Andrea Mastrovito disegna un remake di Nosferatu ambientandolo a New York nel 2017.

Tra le proiezione speciali c’è quella di Da’wah, il docu sul ramadan di un collegio islamico scelto da Bernardo Bertolucci in qualità di “guest director” e la proiezione di Spielberg. Attesa pure la visione di mezzanotte di In un giorno la fine, film di zombie tutto romano prodotto dai Manetti Bros., diretto da Daniele Misischia e con Alessandro Roja.

Alla Festa del Cinema ci sarà anche la versione restaurata di Borotalco, accompagnata da Carlo Verdone, per i trentacinque anni dall’ uscita in sala e la serie tv Babylon Berlin, tratta dai romanzi bestseller di Volker Kutscher. La sezione “I film della nostra vita” quest’anno è dedicata ai musical.

Le pre-aperture

Come da tradizione la festa inizia prima della Festa con il doc Moravia off, la proiezione di Terapia di coppia per amanti, commedia con Ambra Angiolini e Pietro Sermonti, The Italian Jobs sui rapporti tra la Paramount e l’Italia e La ragazza nella nebbia, opera prima del giallista Donato Carrisi.