Emilia Clarke: «Basta parlare solo del nudo in ‘Game of Thrones’!»

«Le persone scopano per piacere, è una parte della vita» ha detto l'attrice

Se siete tra chi, quando parla di Game of Thrones, si focalizza sulle scene di sesso e di nudo, non ditelo ad Emilia Clarke. La Madre dei Draghi aveva già rivelato di aver rifiutato di utilizzare una controfigura per un episodio perché voleva dare vita a “una sequenza potente, che non fosse sessuale” e ora, in un’intervista ad Harper’s BAZAAR, ha dichiarato di essere parecchio incavolata con chi si concentra solo sui momenti hot della serie di culto, affermando che quelle parti dovrebbero essere considerate normali.

«Comincio ad essere molto infastidita dai discorsi delle persone che dicono: “Tutti i siti porno sono meno visitati da quando è tornato Game of Thrones”. E io: “E The Handmaid’s Tale?” Amo alla follia quelloshow e ho pianto quando è finito perché non potevo resistere a non vederlo. Ed è tutto sesso e scene di nudo. Ci sono così tante serie incentrate sul fatto che le persone si riproducano. La gente scopa per piacere, è una parte della vita».

Leggi anche: