Cannes 2018, Cate Blanchett sarà la presidente della giuria del festival

L'attrice è stata fra le prime ad accusare Weinstein di molestie sessuali, e la sua elezione è una chiara presa di posizione da parte degli organizzatori del festival

Cate Blanchett, foto via IPA Agency


Cate Blanchett sarà presidente della Giuria del festival di Cannes 2018, diventando così la dodicesima donna a ricoprire la prestigiosa carica e succedendo a Pedro Almodovar che, nel 2017, aveva assegnato la Palma d’oro allo svedese Ruben Ostlund per il film The Square.

L’attrice australiana presiederà quindi la 71esima edizione della rassegna cinematografica, al via il prossimo 8 maggio fino al 19. «Sono stata a Cannes con tantissimi ruoli negli scorsi anni: come attrice, come produttrice, e sul tappeto rosso, ma non ho mai provato il piacere esclusivo di guardare la cornucopia di film di questo festival grandioso», ha detto Blanchett.

Vincitrice di due premi Oscar (The Aviator e Blue Jasmine), Cate Blanchett è stata tra le prime attrici a portare a galla lo scandalo che ha investito Harvey Weinstein, accusato da tantissime donne di molestie sessuali, ed è fra le massime promotrici di Time’s Up, un movimento nato per aiutare le vittime di abusi nel mondo dello show business.

La scelta di Blanchett come presidente della commissione è una presa di posizione decisa da parte della commissione del festival, che tramite un comunicato scritto dal Presidente della rassegna Pierre Lescure, e il delegato generale, Thierry Fremaux, ha dichiarato: «Siamo molto onorati di dare il benvenuto ad un’artista unica e piena di talento».

Leggi anche: