Angela Lansbury sulle molestie sessuali: «È anche colpa delle donne»

L'attrice novantaduenne è intervenuta sui recenti scandali che hanno travolto Hollywood, coinvolgendo personalità come Harvey Weinstein, Kevin Spacey, e Louis C.K.

La storica Signora in Giallo ha detto la sua in proposito dei recenti scandali che hanno travolto Hollywood dopo le accuse di molestie sessuali che hanno visto coinvolte alcune delle personalità di spicco dello showbiz americano, fra cui Harvey Weinstein, Louis C.K., Kevin Spacey e il CEO degli studi Disney-Pixar John Lasseter.

«Le donne dovrebbero prendersi parte della colpa», ha detto la Lansbury (92 anni) durante un’intervista rilasciata a Radio Times, aggiungendo che le molestie sono una diretta conseguenza dei look attraenti sfoggiati dalle sue colleghe. «Dobbiamo ammettere che, da tempo immemorabile, le donne fanno di tutto per sembrare attraenti, e tutto ciò ci si è ritorto contro. Donne, qualche volta dobbiamo prenderci la colpa».

L’attrice, tuttavia, ha anche evidenziato come sia “terribile” il fatto che le donne debbano correre il rischio di molestie qualora si rendano “attraenti”: «È terribile le donne non possano rendersi attraenti senza rischiare di essere molestate o essere stuprate. Le donne dovrebbero metterlo in conto? No, e non ci sono scuse per quanto accaduto».

Leggi anche: